Yearly Report | La politica su Twitter nel 2020

Voiced by Amazon Polly

Il 2020 si è oramai concluso e non verrà rimpianto.

E’ l’anno che passerà alla storia per l’insorgere della prima pandemia globale, ma che ha visto anche il verificarsi di eventi politici significativi che in altri tempi avrebbero potuto avere diffusione ed esiti diversi.

In Italia la pandemia ha influenzato tutto, a partire dalla politica. Ciò che sembrava instabile è diventato stabile, così come paradigmi che sembravano immutabili si sono dovuti piegare di fronte alle cause di forza maggiore portate dall’emergenza.

Avremmo potuto raccontare il 2020 da innumerevoli punti di vista ma, alla fine, abbiamo scelto di concentrarci solo sul giudizio ai principali partiti e leader del nostro Paese, unendo nella valutazione parametri oggettivi e soggettivi: i numeri di Twitter e l’analisi politica.

Nasce così il nostro nuovo Yearly Report | La politica su Twitter nel 2020, frutto del lavoro integrato di team diversi e per i quali valga il ringraziamento a Patrizio Perlini, Axel Donzelli e Piero Tatafiore.

A differenza degli anni scorsi, questo Report vive di una vita doppia: quella statica, cristallizzata nel documento in allegato, che fotografa le performance dei partiti e dei leader accompagnandole ad alcune nostre considerazioni di natura politica; e quella dinamica, raggiungibile a questo link, che si aggiornerà costantemente per fornire un quadro sempre realistico e puntuale dei risultati raggiunti dai protagonisti.

Sarebbe stato più facile limitarsi a riportare i “freddi numeri” ma, come nostro solito, non abbiamo resistito alla tentazione di aggiungere qualche considerazione in più.

Motivo in più per cui il merito del lavoro va condiviso con tutti, eventuali errori o critiche spettano solo a chi scrive.

Buona lettura e buon anno!

 

 

image credits: TvBoy “La guerra dei socials”